I più bei packaging di Natale

packaging natale

È vero: quando si riceve un regalo, spesso l’eccitazione è tale che si scarta il pacco con fretta e con poca grazia per vedere, senza attendere oltre, qual è la sorpresa che contiene. Tuttavia, ci sono packaging che – per loro stessa natura – sono dei regali. E non stiamo parlando di pacchi, incartati in modo particolare (una vera e propria arte, che merita un discorso a parte), ma delle confezioni che le aziende, specie del settore food, creano in limited edition proprio per le feste natalizie.

 

 

Basti pensare a Nutella: i suoi vasetti natalizi sono colorati, dolci, simpatici. E conservarli è d’obbligo. Per il Natale 2018, poi, sono persino utili: il bicchierino piccolo è graduato, e si presta ad essere riutilizzato per la preparazione di ricette dolci e salate; il vaso grande, invece, nasconde nel tappo un decora-biscotti.

 

 

Per non parlare delle birre, molte delle quali a Natale si vestono di magia: illustrazioni, vetro scuro e scatole di cartone speciali sono scelte da marchi come Menabrea e Forst. E così gli amari: DiSaronno, il liquore italiano più venduto al mondo, anche per il Natale 2018 veste Missoni, con le inconfondibili righe a zig zag che ne fanno un’idea regalo raffinata e originale. Anche se, dalla genialità delle bocce per l’albero alcoliche, siamo lontani. Il produttore di liquori The Lakes Distillery realizza palline contenenti 50 ml di gin, dal design minimal fatto di plastica trasparente e di dettagli in argento.

 

 

Sono in realtà stati molti, negli anni, i packaging natalizi sensazionali. Basti pensare ai bicchieri di Starbucks, col loro fondo rosso e le decorazioni bianche a forma di renna e di fiocchi di neve. O i succhi di frutta Innocent, che per il Natale dello scorso anno sono usciti con dei cappucci fatti all’uncinetto a forma di panettone e di albero addobbato. All’estero, poi, per il Natale si mette in campo tantissima fantasia: dai celebri biscotti Oreo con packing natalizio illustrato da grandi artisti al pane in cassetta con la faccia di Babbo Natale, dalle bottiglie di salsa con la barba ai lucidalabbra contenuti in un libro di fiabe natalizie, gli scaffali dei supermercati ospitano un susseguirsi di stravaganti creazioni.

Perché in fondo Natale è un po’ questo. È un sogno ad occhi aperti, felicità nell’aria. È un grande che torna bambino, che si commuove e si emoziona.