Qual è il vero potere degli influencer e come può sfruttarlo un brand?

influencer

Al giorno d’oggi la parola “influencer” rimbalza su tutti i social network, le riviste e i quotidiani. Ma chi sono davvero questi personaggi? Traducibile in italiano come “influenzatori”, ad indicare quelle persone capaci di influenzare le abitudini (soprattutto d’acquisto) del pubblico, gli influencer sono utenti della rete che hanno su di essa un grande seguito di persone. E che, considerati autorevoli in un determinato campo (dalla moda ai viaggi, fino al food), grazie alla loro credibilità e affidabilità riescono ad influenzare le persone, spingendole alla prova o all’acquisto di un dato prodotto, a vivere determinate esperienze o, addirittura, a cambiare opinione e percezione non solo su prodotti e marche ma anche su temi importanti e di attualità.

Sono delle celebrities, gli influencer. Ma sono più “umani” di un vip. Si destreggiano tra i vari social network disponibili, a cominciare da Instagram che – grazie al potere delle immagini – riesce a coinvolgere e ad attrarre grandi numeri di persone. Segue poi Youtube, che sfrutta invece il coinvolgimento dei video e il fatto di porsi in prima persona davanti ai propri followers. Ma il valore di un influencer si riconosce non solo nel suo prestigio e popolarità – quello dei followers non è altro che un numero – bensì nella sua capacità di raccontare la vita, emozionare e coinvolgere i propri utenti, finendo appunto per generare una connessione e un rapporto, simile ad un’amicizia, che è difficile poi spezzare.

Ciò dimostra come sia oggi fondamentale per le aziende dedicare un po’ del loro tempo e degli investimenti all’Influencer Marketing. L’aiuto, nella promozione dei propri prodotti o idee, di persone rilevanti nella rete  è importante per poter “catturareun maggior numero di utenti possibile. Sfruttare questo ramo del marketing significa avere una pubblicità enorme – grazie al grande bacino di utenza che gli influencer raggiungono – a prezzi relativamente bassi. L’Influencer Marketing permette infatti di informare molte più persone di quante la sola pubblicità on e offline aziendale possa raggiungere, ma soprattutto di creare un legame con le stesse.

Se scelti correttamente, per le loro doti di storytelling e trasparenza verso il brand, il numero delle interazioni generate sui propri canali aziendali è sicuramente destinato a crescere. Ed ecco che, l’azienda, vedrà crescere il suo pubblico. E aumentare i suoi acquisti.